mercoledì 9 gennaio 2019

Meno di un pandoro

Il rientro alla normalità è stato un duro colpo anche per il piccolo di casa.

Se fino a prima di Natale si buttava tra le braccia della tata appena entravamo in casa sua, con il 2019 il ragazzo ha iniziato a deliziarci con pianti e strilli.

Modello koala al collo di mamma, occorre scollarlo con la forza.

Questa mattina l'ennesimo show!

Impe: " Tata guarda che arrivo a recuperarlo verso le 11.30, lo porto a fare la vaccinazione ma poi è ancora tuo."

Mery: " Tranquilla. gli faccio fare uno spuntino prima così, anche se fai tardi, non muore di fame."

I: " Però Mino basta piangere!!
Mi stai consumando i timpani!
Guarda il mio giubbotto: sembra sia stato attraversato da un esercito di lumache bavose.
Non ti ci pulire il naso sopra!!!"

M: " Vuoi vedere che lo faccio smettere?"

Mamma Impe la guarda speranzosa.

Entra nel salone, apre un'antina e tira fuori un sacchetto.

Lo allunga al frignone, che non ha ancora spento la sirena, e gli dice: " Io vado in cucina a mangiare il pandoro. Vieni con me?"

Il lacrimoso si volta di scatto, chiude la bocca e allunga le mani.

La tata gli cede la busta con il miracolo e lo prende in braccio.

Lui le indica la porta della cucina, fregandosene bellamente della genitrice.

Mentre le da le spalle la Mery le dice: " Ci vediamo alle 11.30. Ciao!"

Ignorata per un pandoro??

Non ha manco i canditi e l'uvetta!

Fosse stato panettone me ne sarei fatta una ragione, ma per un pandoro.........

Grazie tata: ti adoro!!!

1 commento: