venerdì 28 aprile 2017

Bisogna essere previdenti!


Junior: " Niente di rosso!
Ci hanno raccontato che un bambino è stato attaccato da un cinghiale e quindi non possiamo avere niente di rosso o fare movimenti improvvisi mentre ci portano per i campi.
Dobbiamo metterci stivali o scarponcini da montagna perchè il percorso sarà infangato.
Cerata per la pioggia e ombrello nello zaino.
Naturalmente calze di ricambio.......magari pure un paio di scarpe di scorta, si sa mai!"

Impe: " Junior.....tesoro....ma la gita di oggi non è in un' azienda agricola che lavora riso??
Messa così sembra che tu debba andare in un campo di addestramento militare!"

J: " Mamma, bisogna essere previdenti!"

E così il nostro gitante, questa mattina, è partito insoddisfatto perchè le stringhe delle sue scarpe erano rosse.

I: " Ciccio, non esiste che ti cambio i lacci adesso!
Faresti tardissimo e perderesti il pullman.
Scegli....."

J: " Sappi che se verrò caricato da un cinghiale sarà solo colpa tua!"

Mai un bel Museo della scienza e della tecnica no????

 

giovedì 27 aprile 2017

Il sedile


Riunione di famiglia.

Pater: " Allora ragazzi, nel bagno grande abbiamo cambiato il sedile del wc...."

Medio: " E perchè??"

P: " Come 'perche'?!?!
Quello vecchio era praticamente scoppiato!!
Infatti adesso ne abbiamo preso uno in plastica dura che dovrebbe essere immune ai vostri schizzi!
E comunque........è dotato di un sensore per chi la fa in piedi."

Senior: " Cioè??"

P: " Se uno spisciazza in giro e non pulisce, appena si avvicina alla porta viene scossato, tipo taser!"

I figli lo osservano sospettosi, poi si guardano tra loro e scoppiano a ridere.

Impe: " Non c'è niente da ridere!
Potevamo scegliere quello con questa punizione o uno che azzannava le chiappe.
Papà ha preferito la scossa!"

Junior: " Io lo so che ci scherzate.......adesso però tutti fuori che voglio essere io il primo ad inaugurarlo." 

Dura la vita per un'asse da gabinetto che ha la sfortuna di capitare in una casa con una netta prevalenza di piselli.

Avete presente la scena del  'Piccolo diavolo' in cui Benigni-Giuditta la faceva all'aperto?
Direi che non era affatto esagerata......

 

mercoledì 26 aprile 2017

Rassegnazione


Quattro giorno quattro di vacanza famigliare trascorsa tra partite di basket, divano, spesa, divano, acquisti al vivaio di fiori ed erbe aromatiche, divano, serate con amici, l'ho già scritto divano???

Perchè la grinta c'è sempre, sono le energie che ogni tanto scarseggiano.

Tutti i miei uomini però si prodigano nell'aiutarmi: meravigliosi!!

Peccato che il loro entusiasmo si scontri con la loro maldestrezza ( ma si dirà così???).

A conti fatti chi ci ha lasciato le penne, o meglio i cocci, sono:

- una tazzina da caffè fatta cadere da Medio mentre l'asciugava

- il macinino in vetro dei pepe frantumato da Senior

- un piatto caduto sul pavimento della cucina da Junior mentre aiutava a sparecchiare

Junior: " Mamma scusa!!
Non l'ho fatto apposta!!
Ma....non ti arrabbi neanche un pò??
Perchè ridi???"

Impe: " Non ce la faccio...non è successo niente..io sono rassegnata...
Comunque da domani tutto in plastica, grazie!!!"


PS: per chi volesse avere notizie di Mini, dal controllo di sabato lui sta crescendo bene.
Abbiamo chiesto espressamente al ginecologo di non farci sapere il sesso, ma di dirci se lui lo avrebbe capito.
Dopo pochissimo che smanettava di gel e sonda sulla mia pancia ha esclamato: " Io lo so!!"    
Traete voi le conclusioni......

 

venerdì 21 aprile 2017

Una manica di pazzi


Ieri pomeriggio, uscita dal lavoro, mamma è andata a recuperare la triade a casa della nonna ( la loro vacanza pasquale procede a pieno regime.....)

Tutti in macchina!

Destinazione: il paradiso del bricolage per comprare il regalo di compleanno per Pater.

Un'idea di massima il quartetto l'ha in testa: attrezzatura professional da grigliatore!
La stagione è alle porte e il capofamiglia scalpita per mettersi a brasare.

Impe: " Allora raga, belli concentrati!
Non perdiamoci via a curiosare in cose che non ci interessano.
Ricordiamoci il nostro obiettivo: il regalo per papà!"

Medio: " Non possiamo cambiare idea?
Guarda questa piscina gonfiabile con idromassaggio!!
Non starebbe da dio nel nostro salotto?"

I: " Medio......e io che ti ascolto......
Andiamo nel reparto barbecue.
Ok sparpagliamoci!
Se vedete qualcosa che vi piace primo guardate il prezzo poi venite da me che decidiamo assieme, d'accordo??"

I suoi uomini hanno sciolto le fila e via!
In un tripudio di pinze, griglie, guanti, palette, mantici......

A decisione presa, in modo che siano tutti soddisfatti,  non può mancare un tour tra seghe elettriche, falciatrici, kit per fare la birra in casa, attrezzature da giardino, brugole, pialle, rulli e vernici.

Mamma apre la fila ma dietro di lei c'è troppo silenzio.

Si ferma, si gira....e tutti e tre si voltano....

S-M-J : "Sorridi: sei su candid camera!!"

Iniziano a ridere come matti.

Basta!

Mini, voglio il divorzio dai tuoi fratelli!!!

......però che manica di pazzi.....

 

giovedì 20 aprile 2017

Giàmaman


All'incirca un anno fa si era messa di guzzo buono e aveva modificato il suo regime alimentare.

Carboidrati limitati, proteine il giusto, latticini poveri di grassi, verdura tantissima, frutta in dosi corrette, dolci con il contagocce.

Aveva salutato la merenda consumata assieme ai figli e gli spuntini da divano, dopocena, col marito.

Giusto qualche trasgressione nei weekend con gli amici, senza però farsi pervadere dai sensi di colpa.

Cacchio, aveva funzionato di brutto!

Chili e centimetri avevano iniziato a lasciare il suo corpo ciccioso ed il risultato tangibile erano stati i pantaloni che le stavano larghi, mollicci su culo e cosce, ed abbondanti in vita.

Nuove grucce li avevano accolti tutti ed erano stati riposti nel lato dell'armadio dedicato agli indumenti dimenticati o da dimenticare.

Non era riuscita a disfarsene completamente buttandoli nei sacchi destinati ai cassonetti dei riciclo abiti.

Si sa, i passi falsi sono dietro l'angolo;  i chili vanno ma possono anche ritornare.

Ecco....appunto....

Oggi le grucce sono ritornate al loro posto primordiale.

Il nuovo girovita apprezza nuovamente i calzoni messi in esilio.

La consolazione è che il lato B risulta ancora parecchio spazioso.

Anche le cosciotte se ne stanno larghe.

Il prossimo step è l'acquisto di premaman, dato che quelli delle scorse gravidanze sono stati tutti regalati.

E come le ha detto Medio: " Ma a te i premaman non servono! Tu hai già noi! Al massimo ti servono i giàmaman!!"

H&M, Prenatal e compagnia abbigliante non copiate, grazie!!!

 

mercoledì 19 aprile 2017

A palate


Senior: " Io te lo dico: mi stanno proprio tutti sulle palle!
E' inutile che mi lanci lo sguardo assassino, se vuoi te lo ripeto: mi stanno proprio taaaanto sulle palle.
Che poi, a loro, che gli frega??
E' a noi che deve interessare!!
E tutti quei regali........ma bruciamoli!!
Guarda che non sto esagerando: anche i miei fratelli la pensano così!!
Ci ha traditi anche la zia Mò!!
Da lei proprio non me lo aspettavo!
Cos'è che ti ha portato l'altro giorno??
Dei calzini rosa??
Ma perche?!?!?!
Solo perchè spera si una bambina.......mah!!
Sabato vai a fare una vista, giusto?
E magari il dottore sa già dirti se Mini è un maschio.
Benissimo!
Perchè se fosse una femmina avremmo abbastanza tempo per trovarle un bel orfanotrofio."

Ma dico.....com'è che si chiama questo sentimento??

Forse una 'palata di gelosia'????

Non so se si è capito, ma lui la sorellina non la vuole!

 

martedì 18 aprile 2017

Dov'è la gàbola?


La famiglia è scappata sui monti per tre giorni.

La macchina è stata riempita con due misere valigette e troppe uova di Pasqua ( ma non aveva chiesto a nonne e zie varie basta uova di cioccolato perchè oramai già grandi?? )

Mamma ha proposto ai maschi della famiglia micro-passeggiate compatibili con la sua lentezza ( l'annullamento delle camminate serali con le amiche e la polvere sulla sua bicicletta sono segnale del suo pessimo stato fisico ).

I figli hanno inventato un nuovo gioco che consiste nel lanciare nel ruscello un pezzo di legno galleggiante che loro lo 'governano' con dei bastoni.

Risultato: schizzi, risate, mani gelate dall'acqua fredda, tanto tanto divertimento....

Lei li guarda massaggiandosi la pancia che custodisce Mini e non può non commuoversi.

Pater le stringe la mano, i pensieri immagina siano gli stessi.

Perchè non c'è niente di più appagante di una sana normalità che viene sconvolta da un' ulteriore dose d'amore quando si pensava che il vaso fosse già traboccante.

Cosa si potrebbe volere di più?

Non può neppure immaginarlo......

In questi momenti si sente tanto, ma tanto fortunata.
 
Troppo fortunata......dov'è la gàbola???

venerdì 14 aprile 2017

Una Pasqua senza Tomahawk


Senior: " Lo sai che hai ragione?"

Impe: "......................no, scusa ripeti!!
L'affermazione potrebbe essere iscritta negli annali delle rarità!
Tu che mi dai ragione!!
Hai voglia di farmi piangere???"

S: " Smettila...."

I: " E su cosa avrei ragione?"

S: " Sul fatto che è inutile che ci compriamo un sacco di uova di Pasqua. Meglio uno solo per tutti e tre ma di cioccolato buono e chi se ne frega della sorpresa!"   

I: " Alleluja!!"

Junior: "Eh no!!! Io non sono d'accordo!
Quello con i dinosauri a me piacerebbe tanto!!"

Medio: " Uno solo non basta!! Occorre sempre avanzare almeno un uovo da lasciare in montagna!
Perchè le tradizioni vanno rispettate....."

I: " Mi sfugge la tradizione....."

M: " Ma dai mamma!!   
Lo sanno tutti che a ferragosto, per concludere la grigliata in bellezza, non c'è niente di meglio che mangiarsi una bella fetta di pandoro con un pezzettone di cioccolato dell'uovo di Pasqua."

J: " Medio ha ragione!!
Quando andiamo a comprare l'uovo di ferragosto??"

M: " Poi quest'anno abbiamo deciso di rompere le uova....alla Trump!!"

I: " Ussignur, ho paura di chiedervi come...."

J: " Facile: le lanciamo giù dal balcone come fossero missili Tomahawk."

I: " Ci dovete solo provare......."

Cosa augurarvi se non una Buona Pasqua di Pace, perchè, in questo momento, serve veramente come l'ossigeno!!!!  

Un abbraccio
Impe

 

giovedì 13 aprile 2017

Farei i salti mortali


Mamma e Junior sono di ritorno dalla palestra.

Il ragazzo è rubicondo, sudato e soddisfatto ma con un velo di preoccupazione che lei non sa interpretare.

Junior: " Mamma per fortuna agli allenamenti non viene più il Dede. Era un vero rompiballe?"

Impe: " Chi? Non me lo ricordo mica quel bambino....."

J: " Ma sì!!
Non abita Qui, ma Li o Là.
Quello che anche negli spogliatoi urlava sempre e faceva un sacco di dispetti!
Dai il Dede!!!"

I: " Ma sai che non ho proprio capito chi è?!?!"

J: " Quello ha avuto una sorellina dopo Natale e la sua mamma veniva in palestra con la carrozzina.
Lui!!
Ecco, adesso è da tanto che non c'è!"

BLIN!!!

Una lampadina si accende nel cervello di una mamma stanca ma con ancora i sensi vigili.

I:" Ho capito di chi parli!!
Hai ragione: era veramente terribile!!   
E poi veniva da Laggiù, aveva almeno 15 minuti di macchina per venire agli allenamenti.
La sua mamma era costretta a restare in palestra per tutto il tempo con la carrozzina.
Alla sua sorellina poi non piaceva per niente il rumore delle palle che rimbalzavano e piangeva sempre, te la ricordi?
Bhe!
Quando arriverà Mini sarà tutto diverso per noi: innanzitutto la palestra è vicinissima, poi abbiamo i nonni che ci possono aiutare oppure i tuoi fratelli possono badare a Mini mentre io ti porto.
Che dici? Abbiamo molte soluzioni, noi!!"

Gli sguardi si incrociano nello specchietto, lui le sorride.

Le nuvole si sono diradate.

Tesoro, la mamme farebbe i salti mortali pur di farti felici.

Non avere mai dubbi.

Mai!

 

mercoledì 12 aprile 2017

Pasqualiamo!!!!


Oggi è l'ultimo giorno di scuola prima delle vacanze di Pasqua che dureranno.....fino al 25 aprile.

La scuola di Qui aveva deciso di anticipare l'inizio dell'anno scolastico a settembre per poi aggiungere i giorni guadagnati ai canonici della pausa pasquale, attaccandoci pure il ponte del 25 aprile.

Ed eccovi servite due settimane di figli a casa!

Che di per sè, considerando il mio periodo di stanca, non è un male!

Per fortuna ci sono le nonne che si smazzeranno il trio mentre sarò a lavorare.

E chi i nonni non li ha?
Che fa????
Si piglia due settimane di ferie?
Paga qualcuno che gli curi i figli?
Insomma: si deve trovare un modo per 'parcheggiarli' - termine poco delicato ma che rende bene l'idea!

Perchè certe scelte istituzionali non tengono assolutamente conto dei bisogni delle famiglie, con entrambi i genitori lavoratori e senza supporto famigliare alle spalle.

Benedette siano le associazioni di volontariato o sportive che si inventano progetti tampone in questi periodi di vacanza. 

Da domani  parcheggiamo le cartelle!!

Che inizino le vacanze di Pasqua!!

PS: che poi siano stracolmi di compiti è un altro paio di maniche.......

 

martedì 11 aprile 2017

Richieste da fornaio


Senior: " Mamma, ti spiacerebbe prepararmi la tua buonissima torta al cioccolato per domani?
E' da tantissimo che non la fai e no ho veramente voglia!"

Impe: " Hai ragione!
L'ultima volta che l'ho preparata era il compleanno di Junior, quindi gennaio!
Facciamo che la prima domenica in cui siamo a casa tranquilli mi aiuti tu a farla!"

S: " NO!
Ne ho voglia adesso.
Subito!
Mercoledì al massimo, poi la scuola rimane chiusa fino al 25!"

I: " E quindi?!?!?!"

S: "... è..... che......insomma...... ho promesso alla Sofi, sai la mia compagna, che gliel'avrei fatta assaggiare.....
Lei mi ha fatto provare quella che fa la sua mamma e io gli ho detto che la tua è più cioccolatosa.
L'ho incuriosita e allora le ho promesso che l'avresti preparata.
Non mi posso rimangiare la parola!!"

I: " Bello così!
Tu prometti e io lavoro!
Non ti assicuro di poterla preparare, devo innanzitutto vedere se ho gli ingredienti ....."

S: " Dimmi cosa ti manca e vado io al super a recuperarlo"

I: " E poi la voglia: lo sai che arrivo la sera che sono sfatta...."

S:" Ti aiuto: ti mi dici cosa devo fare.."

I: " ...e io lo faccio! Chi sei, Pino Lalavatrice??"

S: " Chi!?!?!?!?!"

I: " Niente, dai finisco di sistemare qui e poi la facciamo assieme."

Medio: " Mamma, ho sentito che fai la torta, buona!!
Intanto che hai il forno acceso prepari anche la tua focaccia?"

Ma cerrrto: premiato forno Impe a vostra disposizione!!

E voi, avete richieste??

Dopotutto il forno è già acceso.........

 

lunedì 10 aprile 2017

Weekend belli


Che belli i weekend come quello appena trascorso!

Dopo cinque giorni a correre come forsennati, per due giorni ci si può anche ricordare di essere una famiglia.
Ci si ritaglia spazi più intimi, condividendo cose semplici come....

-sistemare la scarpiera
Pater: " Ma ti sembra normale che mio figlio, di prima media, mi freghi le scarpe??"
Medio: " Papà, rassegnati....sarai tu il più basso di tutta la famiglia!"
.....dopo di me, naturalmente!

- rimettere in assetto estivo il cortiletto
Junior: " Il tavolo con le sedie fuori fa proprio vacanza, vero mamma?!
Tra quanto finisce la scuola???"
Non manca mica troppo, considerando che per Pasqua starete a casa due settimane....

- coccolarsi con i figli nel lettone
Impe: " Prova a mettere la tua mano qui, sulla mia pancia, senti com'è morbida?"     
Senior: " Dove?"
I: " Qui, a sinistra.
Se invece provi a schiacciare a destra è più dura, mi sa che Mini si è nascosto lì."
Dice la mamma mentre guida la mano del figlio grande.
Non appena lui sfiora nel punto occupato dall'ospite lei sente una violenta pressione interna, anche un filo dolorosetta...
I: " Mini!!!! Ma che caspita!! Ahio!! Mi hai fatto male!!"
S: " Vedi mamma che è per forza un maschio??
Ha già voglia di fare la lotta con me!!"
Incominciamo bene!!!

Belli i miei uomini!

Quanto manca al prossimo weekend??

 

venerdì 7 aprile 2017

E' speciale la normalità


Junior e l'amico Piccolo escono assieme da scuola.

Impe: " Ciao ragazzi, tutto bene?
Giù gli zaini e fuori i grembiuli.
Piccolo fatti subito una prova così la mamma la legge."

Lui toglie un cellulare dal borsello che porta sempre a tracolla, lo appoggia al braccio e legge il valore che indica: " 148 stabile. Posso andare a giocare?"

I: " Ok, dieci minuti poi andiamo a casa a far merenda."

Un quarto d' ora dopo entrano tutti e tre in casa.

I: " Molto bene, a lavarsi le mani!
Vi ho preparato il budino al cioccolato.
Tu sai cosa devi fare adesso, vero Piccolo?"

Lui annuisce.

Si sfila il suo borsello, lo apre ed estrae un piccolo astuccio nero.
Da questo astuccio ne toglie del cotone che spruzza con del disinfettante e se lo striscia sull'indice, una macchinetta in cui infila una piccola cartina, e una penna con la quale si buca il dito disinfetatto.
Lo strizza per farci uscire una goccia di sangue che appoggia sulla cartina.
Una farfalla inizia a volteggiare sullo schermo della macchinetta che indica un valore 140.
Lui prende il cellulare e fa partire una telefonata: " Ciao...fatta la capillare....140...ok 0,80....sì.....ok....ho capito....ciao mamma."

Dal piccolo marsupio che porta appeso in vita toglie un'altra macchinetta.
Lei si avvicina e gli chiede: " Fammi un pò vedere come funziona il micro?"
Lui gli spiega che deve prima deve schiacciare un pulsante, poi impostare la quantità 0.80 poi schiacciare ok, si sente la macchinetta che ronza, la spegne e la riinfila nel marsupietto.

E via con il suo amico Junior a far merenda in cortile, poi a giocare ai rigori, poi a girare con i monopattini.....

Lei manda un messaggio all'Amica Matta: " Qui tutto ok, tra quando la prossima prova?"
" Una mezz'ora da quando ha mangiato"

Alle cinque e trenta, nel bel mezzo di una sfida di chambara alla Wii, lei passa il cellulare a Piccolo che se lo striscia sul braccio: 170.

Li lascia giocare, dopo una mezz'ora arriva l'amica.
Si siedono un momento in cortile a chiacchierare mentre i due amici scendono in cantina per una lotta di peluches senza confini.

L'ora per tornare a casa arriva.

Lei, accarezzando la bruna chioma di Piccolo, gli dice: " Direi che questa esperienza si può ripetere, tu cosa ne pensi?"   

Lui guarda negli occhi la sua mamma e annuisce con un sorriso che arriva da un orecchio all'altro.

Le due donne si abbracciano e l'amica Matta le sussurra in un orecchio: " Tu non sai che regalo gli hai fatto! Oggi è stata la prima volta che si è fermato a far merenda da un amico senza che nessuno di noi fosse presente. E' un giorno da segnare sul calendario."
Gli occhi di entrambe si fanno lucidi.

Forse non ci rendiamo conto ma la normalità è veramente una condizione speciale.

E, a noi, il diabete non fa paura.

 

giovedì 6 aprile 2017

Note e autonomia


Ieri pomeriggio

Senior: " Mamma, oggi mi sono preso una nota dal prof di italiano.....ma non è colpa mia!"

Impe: " Allora Senior!!
Ma scherziamo!!
Si deve arrivare ad aprile della terza media per prendere una nota??"

S: " Ma se ti dico che non centro niente io!!!"

I: " Dai, racconta....."

S: " Era appena suonato il secondo intervallo, alcuni erano già uscito in corridoio, il prof era ancora alla cattedra.
Io il Da e il Tom ci siamo avvicinati alla porta che si era chiusa; abbiamo fatto per aprirla però fuori c'era il Jimmi che se l'è presa addosso. Si è infuriato e l'ha scardinata.
Il prof però ha visto noi tre vicino alla porta e se l'è presa anche con noi.
I compagni hanno cercato di difenderci ma lui non ha voluto sentire ragione.
Anzi!!
Noi tre e il Jimmi nota, in più castigo a tutta la classe!
Per una settimana non possiamo uscire in cortile dopo la mensa.
Alcuni, poi, se la sono presa con il Jimmi: gli hanno detto che se lui avesse confessato non ci saremmo andati di mezzo tutti...."

I: " E hanno ragione! 
Lui è andato a spiegare al prof com'è andata?"

S: " No! Ha menato chi l'aveva attaccato!!"

Naturalmente da buona mamma stronza lei non ha creduto alla narrazione del figlio maggiore e ha chiesto a qualche altro genitore, che ha confermato al 100% quanto descritto da Senior.  

Questa mattina

S: " Mamma, mi firmeresti la nota?
Non è che magari scrivi che io non centro nulla con quanto è successo e se ci sarà da ripagare la porta scassinata noi non metteremo un euro?"

I: " Tesoro mio la nota la firmo ma direi che sei abbastanza sveglio e con la lingua decisamente svelta che ti puoi giustificare da solo. Avete anche tutta la tua classe dalla vostra parte!
Nel caso in cui la situazione si complichi interverremo io e papà.
Per il momento però mi fido del tuo giudizio e buon senso."

No , non farò mai la mamma orsa che corre a difendere i suoi cuccioli per una situazione banale.

Preferisco che, fin dove possibile, se la smazzi lui!

Anche questo è un piccolo passo verso una crescita in autonomia, no?!?!

 

mercoledì 5 aprile 2017

Accetta?


Le telefonate arrivano a qualunque ora del giorno.
Prima erano quasi esclusivamente sul telefona di casa, ora anche sul suo cellulare.
Le proposte sono molteplici e variegate.
Lei, solitamente, lascia parlare, ascolta e declina la proposta.
Dall'altra parte della cornetta, dopotutto, c'è sempre gente che sta lavorando!

Poi però arriva la telefonata della persona insistente e irritante.

" Buongiorno, sappiamo che lei ha sia utenze luce e gas con la nostra società.
Adesso però stiamo passando al mercato libero.
Se lei accetta le faremo il 30% di sconto su quanto sta pagando ora.
Lei accetta?"

" Non in questo modo! Mi può far avere un contratto da visionare? Lo valuto con mio marito e le faccio sapere."

" Non funziona così: lei accetta e poi le inviamo il contratto."

" Mi sta prendendo in giro? Secondo lei io prima confermo poi verifico le condizioni?
Ma dove si è mai vista una cosa del genere?"

" Ma le dico che avrà il 30% di sconto!
Poi lei non legge i giornali?
Non vede la televisione?
Non sa del cambiamento?
Lo dicono tutti i telegiornali!"

" Io leggo e ascolto, siete voi che dovete conquistarvi i clienti mica io devo venirvi a cercare!
Comunque, se volete farmi una proposta sono disponibile, non accetto però di confermare nessun cambio di contratto a scatola chiusa."

" Peggio per lei....arrivederci!"

E chiude la chiamata.  

Trasecolo......
Io accetterei, altrochè se accetterei!
Ma con una bell' ascia affilata piantata in mezzo agli occhi!!!!      

 

martedì 4 aprile 2017

XX o XY?


La notizia della gravidanza si sta spargendo a Qui.
Più di una persona ci ferma per congratularsi.
Grandi sorrisi e abbracci.
E' bello ricevere tanto affetto!
E' come se Mini fosse già amato/a da un sacco di persone.
Tutto questo bene è sempre gradito!!!

......però poi, spesso, arriva lei, l'affermazione finale.

Quella che rovina l'idillio.
Che sta iniziando ad esserle infastidente.
Sopratutto se seguita dal corollario di frasi fatte.

La regina comunque resta lei:

' Speriamo che questa volta sia femmina.......così ti aiuta in casa!'

Perchè i maschi, avvantaggiati dal gene XY,  invece sono autorizzati a non fare un' emerita cippa?

Lei, XX, a togliere la fuliggine dal camino e i fratelli al ballo?
Chi diventerà, la Cenerentola di casa nostra?

Ma non esiste proprio!!

Cioè, io dovrei volere una bambina per avere qualcuno che mi aiuti a fare la polvere, lavare, stendere, stirare.....più sessista di questa affermazione non mi viene in mente niente!
Se avessi bisogno di più aiuto mi prenderei una colf, non di certo una figlia!

Certo che sarebbe bello se fosse femmina, sarebbe un nuovo universo da scoprire.
Potrei mettermi a giocare con lei alle bambole o a infilare collane e braccialetti, potrei imparare a farle trecce e codini, mi sbizzarrirei a comprarle vestiti frou frou e accessorri improbabili, potremmo dipingerci le unghie ( cosa mai fatta in vita mia)......tante cose potremmo fare assieme, magari anche pulire i vetri, perchè no!  

Ma se la gente mi auguri che sia una bambina perchè così avrò chi mi aiuta in casa, perdonate la franchezza, allora speriamo che sia un altro maschio!!!
Che tanto,anche a lui e ai suoi fratelli,  l'aspirapolvere non glielo toglierà nessuno!!!

Perdonate la stronza franchezza - diamo sempre la colpa agli ormoni!

 

lunedì 3 aprile 2017

Niente per niente


Senza che gli venga dato alcun input il ragazzo apparecchia la tavola, va a farsi la doccia, si sistema i vestiti, studia, riordina la sua parte di cameretta.....
Lei non può rimanere indifferente  a tutto questo.
Impe: " Junior, tesoro, te lo devo proprio dire: sei meraviglioso!
Mi stai aiutando moltissimo in questo momento, sei un vero ometto!"
Junior: " Lo vedi mamma come sono responsabile?
A uno responsabile così puoi permettergli di andare in giro in bicicletta con i suoi fratelli o a prendere il pane da solo, no?!?!?!"
I: " Ah!..........ecco........"

 Amica 'niela: " Sai che il Fè ha scoperto perchè Senior non vuole una sorella?
Gli ha detto che, se fosse femmina, è matematico che le spetterà la camera da sola.
E' per questo che si augura che sia un altro maschio!
Lui, essendo il maggiore, avrebbe la precedenza!"
Ma che bella motivazione!!

Medio: " Mamma ti aiuto a cucinare!"
Impe: " Grazie ragazzo: sbatti uova e formaggio che io calo la pasta per la carbonara."
M: " Posso assaggiare la pancetta se è cotta al punto giusto?
E se il formaggio grattugiato è abbastanza saporito?
E se la pasta è cotta?"
I: " Tranquillo. è tutto perfetto!"
M: " Sì, vabbè!
Allora che gusto c'è a cucinare se poi non si può neanche assaggiare??"

E' bello sapere che non c'è mai un secondo fine nelle loro azioni.....spontanei.....sempre....

venerdì 31 marzo 2017

Amiche così....


Loro due sono amiche da che lei ne ha memoria.

Sono uscite con la stessa compagnia fino ai 18 anni circa poi, le loro strade, si sono leggermente separate.

In ogni caso l'affetto e la prossimità non sono mai mancate.

L'una per l'altra ci sono sempre state!

La scorsa sera, prima di crollare sfatta sul divano, le ha mandato un wapp.

'Amica, come procede il trasloco? Siete alle battute finali?
Avrei veramente voluto aiutarti ma, sai....devo dirti una cosa...'

e le manda l'emoticon che rappresenta un donna con un bel pancino.

Lei le risponde: ' Hai proprio ragione: è la mia faccia dopo questi giorni'

?????????????

' Tesoro, sarò tarda  ma penso proprio di non aver capito.......'

'Mi hai mandato tu la faccina da alieno!'

'No cara, era quella di una donna incinta!'

' SEI INCINTA???????'

'....si.....'

' Ti eri già stufata di essere super magra?'

'Scema!!!!'

Non si può fare a meno di amiche così.......mai!

 

giovedì 30 marzo 2017

Un irresistibile SaNsung


All'uscita da scuola le corre incontro con un sorriso fino alle orecchie.

Il suo faccino è incorniciato da un cartone su cui campeggia la scritta SANSUNG.

In mano un telecomando, anch'esso di cartone.

Junior: " Guarda cosa ho fatto nell'intervallo!
Sono nella tele!!
Sciaccia i tasti del telecomando, scegli il canale e io ti faccio il programma.
Qualche compagno ha cercato di rubarmi l'idea ma nessuno è riuscito a farla bella quanto la mia.
Abbiamo giocato tantissimo: la Vitto sceglieva il canale e io o leggevo il Tg, o facevo i Pockemon, o cucinavo.......
Ridevano anche le maestre!
E tu mamma, che programma vuoi?"

Le chiede mentre le allunga il telecomando.

Lei si china e lo bacia.

 
Come si può resistere a un SaNsung così!!!

mercoledì 29 marzo 2017

Stato e colpo di grazia


Si dice che quando una donna è incinta è più bella.
La pelle è più luminosa.
Gli occhi più espressivi.
Le forme più arrotondate.
.......................................................................

Sì, ciao proprio!!

Vogliamo parlare della sensazione di nausea pressante che caratterizza i primi mesi?
Qualunque odore diventa molesto.
Immaginatevi poi una, quando prima delle sette di mattina deve mettersi a preparare pranzi al sacco per mezza famiglia, quanta gioia irradia!
Che occhi luminosi ha mentre infila la testa nel water!!!

Forme arrotondate?!
Stiamo per caso parlando della pancia?
Possiamo aprire un capitolo intero sulle smagliature che, nonostante i massaggi con olio di mandorle dolci come se non ci fosse un domani, luccicano sotto l'ombelico come i fari di un campo sportivo.

E poi la pelle certo, sarà più luminosa!
Ma  le borse sotto gli occhi?
Sono retroilluminate pure quelle?
Oppure sono provviste di pannelli fotovoltaici per essere eco-compatibili?

 E' vero, la maternità si può considerare uno stato di grazia......ma è anche un colpo di grazia per un fisico che proprio più giovane non è!

L'evoluzione inciampa e si fa anche un bel ruzzolone!!!!

martedì 28 marzo 2017

L'ermetico


Tra i tre figli lui è quello che necessita meno 'attenzioni' - mettiamola così.

Se la canta e se la suona.

Allergico alle smancerie.

Indipendente.

A volte quasi scostante.

Non vuole che ci si impicci degli 'affari suoi'.

Impe: " Medio, capisco perfettamente che tu non voglia che io curiosi tra le tue cose, metta il naso nel tuo armadio dei libri, guardi com'è messo il tuo astucci, legga il tuo diario dei compiti però, il quadernino in cui i prof ti segnano i voti e le comunicazioni scuola-famiglia, permetti che lo apra, lo legga e lo firmi?"

Medio: " Ma io i voti te li dico e ti comunico anche gli avvisi......"

I: " Sicuramente!
Però, si dia il caso, che i voti debbano essere firmati, così come gli avvisi.
Vuria mai ledere la tua privacy, però è un dovere che spetta ad ogni genitore!
Non lo trovi corretto?"

M: " Tu non ti fidi di me!"

I: " Tesoro, non è questione di fiducia!
E' un fatto di responsabilità!"

M: " Tu lo sai che io sono responsabile!"

I: " Anche io lo sono, è per quello che devo sapere certe cose che ti riguardano.
Ad esempio: come si chiama la tua fidanzata?"

M: " Mamma....non mi far fesso!"

I: " Hai ragione: tira fuori il libretto dei voti che gli do un occhio!"

Io adoro questo ragazzo ermetico!

Comunque, per me, la morosina c'è, ma non si dice.......

 

lunedì 27 marzo 2017

Quanto dura

Bilancio di due giorni:

- un figlio medio e un marito tornati fradici dopo aver trascorso un esaltante pomeriggio a S. Siro in compagnia di 70.000 cresimandi, accompagnatori e un Papa che riesce a conquistarti con la sua umanità.

- un figlio grande con un naso da pugile, dopo aver ricevuto una sonora ginocchiata durante la partita di basket. Fatto uscire dal campo dall'allenatore perchè lacrimante, non ha voluto neppure andarsi a far medicare con un pò di ghiaccio ma ha preferito restare in panchina fino alla fine dell'incontro: stoico!

- un figlio piccolo che, uscito dallo spogliatoio ancora in divisa, non si è accorto di aver dimenticato dentro le scarpe e........ciao! Peccato che la partita era in trasferta e ci sì è accorti la sera, ad ora di cena, dello smarrimento.
L'accompagnatore non era la mamma, serviva precisarlo?

- un papà che è saltellato a destra e a manca per due giorni incastrandosi tra incontri, partite, visite di amici e che, questa mattina, è uscito per andare in ufficio ammettendo che la giornata sarà sicuramente meno stressante del weekend appena trascorso.

- una mamma stra-coccolata da tutta la famiglia, che si è prodigata, per alleggerirla di molte incombenze, lavori e smazzamenti vari, in un modo a cui lei non è veramente abituata.
Si potrebbe assuefare a questa situazione.
Sì, si potrebbe veramente abituare troppo bene.....
Quanto dura la gravidanza?
Quanto quella di un elefante?
No!?!?!
Peccato.......    

venerdì 24 marzo 2017

Magia, fede e fontana


Mini sarà un maschio?
Oppure sarà una femminuccia?

Zia 1: " Ti ricordi quell'estate di un sacchissimo di anni fa in cui ti feci l'ago sulla mano?
Cosa ti avevo detto 3 maschi e una femmina!!
Non sbaglio mai, io: sono una maga!!!
Quindi sarà sicuramente femmina!"
 
Zia 2: " Un'Ave Maria prima di addormentarsi, tutte le sere.
Io ho fatto così e vedi, ho avuto tua cugina!
La Madonna ascolta sempre i desideri di una mamma!"

Senior: " Domani andiamo alla Fontana di Trevi.
Mi sono già tenuto da parte una monetina e ho già bene in mente il desiderio da esprimere: che sia un maschio!!"

Chi vincerà?
La magia?
La fede?
O il connubio fratello/fontana??

Io so solo che questa cosa ci diverte parecchio....vero Mini????

giovedì 23 marzo 2017

Per fare felice una mamma....


Il grande di casa è partito ieri per la 'gita di istruzione' con tutta la sua classe.
Destinazione: la capitale!!
Durata: 3 giorni.

Ma e Pa si sono profusi in chilometriche raccomandazioni prima della partenza.
Hanno chiesto al ragazzo di tenerli aggiornati sull'andamento del viaggio, essendo munito di elemento tecnologico che permette una comunicazione rapida e tempestiva: ovvero il cell.

Mamma, a metà mattina, azzarda un messaggio: Tutto ok?
La risposta è:
............grande soddisfazione!!

A mezzogiorno è Pater a lanciare una domanda: Come va?
Risposta: Bene
..........e che ti aspettavi????

In modo stupefacente, alle ore 16 la chat di mamma viene invasa da foto di quadri del Caravaggio, da più scorci di Piazza Navona con particolari della Fontana dei 4 fiumi ed un messaggio: Non mi ricordo se la tua fontana preferita è questa o la Barcaccia....

Ma che carino!!
Allora mi pensa!
E soprattutto mi ascolta quando parlo!!!!

Super felice scrive al marito: Senior sta mandando un sacco di foto anche a te?

NO! Risponde piccato il marito. Gli scrivo!

Dopo qualche minuto le arriva un'altra notifica.

Sai cosa mi ha detto tuo figlio? Gli ho chiesto se ne manda anche a me qualcuna, ha risposto: fatti girare quelle che ho mandato alla mamma.

....perchè la mamma è sempre la mamma....

mercoledì 22 marzo 2017

Cosa ci stai facendo??


Nonna 'Dele : " Hai presente la tua nonna novantenne?
Quella che ha grinta da vendere?
Quella che comanda tutti come una generalessa?
Quella che non ti apre la porta di casa e non risponde al telefono se sta recitando il rosario trasmesso da Lourdes mentre fa la ciclette?
Quella che si lamenta che ha le gambette 'che non vanno', ma non vuole andare da nessun dottore per farsi visitare?
Ecco, lei!
Ieri l'ho chiamata per dirle che diventerà ancora bis ed era contentissima ( NdR: anche perchè su sei nipoti suoi sono l'unica con figli )
Ho appeso il telefono e dopo pochi minuti ho chiamata la zia ( sorella di mia mamma che abita nello stesso cortile della bis ).
Mi ha detto che la nonna era già corsa da lei e se l'è trovata in casa: ha fatto persino quei quattro, cinque gradini che ultimante si rifiuta di salire.
Di solito arriva e picchia col bastone sulla ringhiera aspettando che qualcuno esca.
Ieri ha attraversato il cortile come una lippa ed è salita sulle scale come un gatto per avvisarla lei, prima che chiamassi io.
Potenza del nuovo nipo!"

Mini, ma cosa ci stai facendo??

martedì 21 marzo 2017

Ridimensioniamoli!!!


Junior: " Mamma, tranquilla, oggi ho detto ai compagni dell'arrivo di Mini.
Si sono già messi tutti a pensare al nome: noi maschi quello da maschio, le bambine quello da femmina.
Facciamo due elenchi e poi te li diamo.
Tu non ci devi pensare: lo troviamo noi! "

Medio: " Sai che l'ho sempre voluta!
Adesso, se dovrò cambiare i pannolini a Mini, diventa uno strumento indispensabile.
Accendo il pc, vedo quanto costa una maschera antigas e la ordino."

Senior: " La reazione delle mie compagne quando ho detto che avrò un altro fratello mi ha stupito.
Mi sa che quando lo porterò in giro infilato nel cestino della bici cuccherò di brutto!"

Alt!!!!!!

Vediamo di riprendere in mano la situazione:

- accettiamo con gioia i suggerimenti sul nome, ma non so se Batman mi convince.....

- parliamo di un bambino, non è discarica nucleare!

- Mini infilato nel cestino come fosse lo zaino di scuola??? Ma un bel seggiolino appoggiato comodamente sul manubrio, no?!?! Sediamo gli ormoni di  questo adolescente!!!

Ridimensioniamo il trio!!!

lunedì 20 marzo 2017

Saremo in sei


Domenica mezzogiorno.

Il pranzo è quasi concluso.

In ogni bicchiere è stata messa una generosa porzione di fragole e limone, ricoperte da panna montata e granelle di meringa.

Impe: " Allora fratelli, oggi abbiamo due cose per cui festeggiare. Una è la festa del papà, l'altra......."

Lascia in sospeso l'affermazione, trattenendo quelle lacrime balorde che già minacciano di fare capolino.

Junior si alza e corre a controllare sul calendario " Domenica 19 marzo......non è nè il compleanno nè l'onomastico di nessuno......"

Dopo aver eliminato anniversari e ricorrenze varie, papà dà un altro aiutino: " Oggi festeggiamo un arrivo......"

Senior: " Finalmente ci montano l'ADSL, alleluja!!!!"

I: " Ma no Senior!! L'arrivo di qualcuno non di qualcosa!!!"
.............................................................................................................

Tre paia di occhi indagatori, con il cucchiaio sospeso a mezz'aria fissano i genitori.

I: " Festeggiamo il fatto che saremo in sei."

S: " Sei incinta?" risponde prontamente il più grande

Due teste annuiscono

Junior: " Che bello!! Non sarò più il più piccolo di questa  casa!!"    

Medio: " Basta che non sia una femmina! In questa casa Barbie e pistole Nerf non ce le vedo bene assieme!"

S: " Si, però adesso una camera tutta mia me la dovete dare: è indispensabile!"

L'aria è serena, complice, effervescente.....normale.

Un macigno si leva dal petto di mamma che si era immaginata questo momento almeno un miliardo di volte.......ed è andato esattamente come la sua fantasia le aveva suggerito.

Mini, adesso anche i tuoi fratelli ti aspettano!!

 

venerdì 17 marzo 2017

Non è ancora pronta

Pater è in bagno e sta finendo di prepararsi.

Lei entra, prende il suo spazzolino arancio ed inizia a lavarsi i denti.

Pater: " Prima stavo chiacchierando un pò con Senior mentre finiva di vestirsi, gli ho detto che, se vuole, può usare il mio rasoio per togliersi quella peluria che gli sta crescendo sul labbro."

Impe: " Tu che cosa hai fatto!?!?!" tuona lei quasi strozzandosi con il dentifricio alla menta
" Ma sei impazzito?"

P: " Perchè?
Quei finti baffi sono orribili a quell'età."

I: " Ma.....ma.....ma....io non sono pronta!!"

P: " Pronta a cosa?"

I: " Pronta al fatto che mio figlio abbia bisogno di radersi la faccia!"

P: " Spero tu stia scherzando......."

I: " NO!!!
Ti rendi conto cosa vuol dire?"

P: " ....che è un maschio e quindi gli verrà la barba??"

I: " NO!!!
Che i suoi ormoni iniziano a circolare prepotentemente.
Che sta diventando troppo grande.
Che non è più il mio bambino.
Che, se inizia a radersi, non avrai più bisogno della sua mamma."

P: " Non stai parlando sul serio vero?
E' già grande: sta per finire la terza media, oramai ti guarda dritto negli occhi, porta il quarantadue di piedi e questa mattina è uscito prima per andare a fare colazione al bar con i suoi compagni di classe.
Rassegnati......"

I: " Ma io non sono ancora pronta....fermalo."

P: " Certo che sei forte, te!
Ci manca solo che ti metti a piangere per 'sta cosa......"

I: ".......stonzo........snif........"

Questi ormoni stanno iniziando a starmi proprio sulle balle!!!

I miei e anche quelli di Senior!