venerdì 15 settembre 2017

Ci sono????


Se foste passati ieri sera a casa nostra avreste potuto assistere a questa scena:

io in piedi in mezzo alla cucina.

Alle mie spalle una sedia su cui, a turno, saliva e scendeva il trio che, osservando dall'alto al basso affermavano: " Hai ragione!", " Caspita! Da qui sembra ancora più grande!" " Eh no, non si vedono....."

Avevo appena finito di dire loro che oramai non riesco più a vedermi i piedi quando sono in posizione verticale.

Dopo aver verificato che, invece, i loro riescono a vederli perfettamente, mi hanno chiesto di poter valutare il mio punto di vista   

Rendo partecipi anche voi della visuale verso il basso.

Giuro che ci sono!

Non li vedete  ma ci sono!

 

giovedì 14 settembre 2017

L' occasione per tacere


Ieri era il giorno del giro oculista per i due grandi.

Lei, la dottoressa, è una donna che non sorride mai, a dispetto della voce dolce e i toni morbidi.
Scuote spesso la testa, con aria mesta e rassegnata, quando si confonde la C con la G o la V con la L.

Considerando che il suo primo paio di occhiali risale alla terza media, la conosce da quasi trent'anni.

Quando sono entrati nel suo studio lo sguardo si è posato sul carico sporgente, che non passa inosservato.
In modo assolutamente discreto non le ha fatto nessuna domanda.
Ha fatto la sua doppia visita - Medio benvenuto nella famiglia dei quattrocchi - e, al momento dei saluti, le ha fatto la fatidica domanda: " Maschio o femmina?"
La panzona le ha spiegato che non lo sanno, che si tengono la sorpresa fino all'ultimo, che però nel paesello gira la voce che sicuramente sarà una bambina....la dottoressa ha ascoltato curiosa e poi le ha detto: " Però poi basta, vero?!?!"

...........ma perchè!!

Perchè queste domande inopportune!?!?!

Manco fossi la mia mamma!!!

Che manco da lei accetterebbe una tale ingerenza!!!

Non si abituerà mai!!

Però le servirà da monito: prima di parlare rifletti bene e poi ripensaci ancora!

La gente perde ottime occasioni per tacere!   

 

mercoledì 13 settembre 2017

Sincronizziamoci


Pater: "Questa mattina sono in ufficio mentre nel pomeriggio sono da un cliente, non lontanissimo.
Domani sono a Milano tutto il giorno.
Venerdì ho un corso in zona, ma sono reperibile.
Lunedì  vado a conoscere un nuovo cliente a Torino.
Martedì, se non sbaglio, ho un paio di appuntamenti zona Varese.
Mercoledì ufficio."

Impe: " .....e quindi...???"

P: " Così Mini sa quando sono vicino e arrivo veloce veloce, oppure sono fuori mano per cui è meglio che se ne stia buonino."

I: " Mini, hai capito?
Tira fuori la tua agenda e aggiornala con quella di papà.
Ma.....secondo te....adesso che lo sappiamo, possiamo farci qualcosa?"

P: " Beh! Domandare è lecito!
L'ideale sarebbe che nascesse venerdì sera....vabbè dovrei spostare l'appuntamento di Torino, perchè poi lunedì bisogna andare a fare tutti i documenti, ma non penso sia un problema...."

I: " Mini, segna: venerdì sera dopo le 22 - va bene dopo le 10 o preferisci un altro orario?? - rottura delle acque, a seguire travaglio e parto."

Non siamo più padroni del nostro tempo.

Per fortuna alla natura non gliene frega un tubo dei nostri appuntamenti ma si prende i suoi tempi e i suoi ritmi.

Alla facciazza della sincronizzazione delle agende!!

 

martedì 12 settembre 2017

Bentornata routine


Il primo è uscito di casa alle 7.15 per andare alla fermata dell'autobus a prendere, per la prima volta, il pullman per la nuova scuola.

Il secondo è uscito alle 7.45 con la sua bici verde, lo zaino nel cestino e la testa già per aria.

Il terzo è uscito alle 8.20, in macchina con il papà, con una cartella che pesava quasi quanto lui.

Lei si è trovata con una casa stranamente silenziosa, nel giro di una mezz'oretta ha fatto i letti, pulito i bagni, spazzato la cucina, risposto a qualche chat, si è preparata per andare in ufficio il tutto in un innaturale pace, che aveva rimosso in questi tre mesi.

Sull'uscio di casa si è toccata la pancia e gli/le ha detto : " Mini, adesso quando vuoi!"

Bentornata routine!

 

lunedì 11 settembre 2017

Di quarta mano


Non si abituerà mai.

Tutte le volte viene presa in contropiede.

E dire che dovrebbe averci il callo oramai!!

Invece no!

Ieri mattina ha tolto dall'armadio, dopo mesi, i pantaloni lunghi per i figli.

Sul letto di ognuno, mentre loro terminavano la colazione, ha lasciato un paio di jeans, una polo e un giubbotto - abbigliamento tipo per la messa.

'Acqua in casa' sarebbe la definizione ideale per definire la lunghezza, alla caviglia, dei calzoni.

Impe: " Ma come diavolo è possibile!!
A fine maggio vi stavano alla perfezione!!
Non scherzate......sistemateveli bene in vita, non ad altezza ascelle!"

Senior: " Mamma guarda che li abbiamo su giusti!"

Medio: " I miei fanno anche un pò fatica ad allacciarsi."

Junior: " Basta mettersi i calzini lunghi che si nota di meno....."

 Per fortuna che in casa nostra il riciclo la fa da padrona.

Mini, se sarai un maschietto ne avrai di vestiti...di quarta mano, ma ne avrai parecchi!!  

 

 

venerdì 8 settembre 2017

Ciao ciao estate


Il prossimo sarà l'ultimo.

L'ultimo weekend dell'estate.

Da lunedì ricomincerà l'assetto scolastico.

Sinceramente avrei preferito che Mini fosse stato/a già qui; l'idea di essere in ospedale con loro quattro che si devono auto-gestire nei primi giorni non mi entusiasma.

Sicuramente Pater sarà all'altezza della situazione.....però io non ci sarò!

Senior inizierà la sua avventura di liceale. Dico....mica prima elementare: prima liceo!!!

Quand'è che è cresciuto così i fretta???

Gliel'ho chiesto questa mattina mentre mi abbracciava e diceva: ' Vieni qui panzona mia!'

Lui ha alzato le spalle, nell'indifferenza che contraddistingue questa età del cavolo.  

E allora godiamoci gli ultimi giorni senza sveglia, senza cartelle in mezzo ai piedi, senza grembiuli, diari, lezioni, compiti e sveglie che scandiranno i prossimi nove mesi.

Estate, ci rivediamo il giugno del  prossimo anno.

 

giovedì 7 settembre 2017

Ti aspetto


Ascolta come suona bene: sette settembre duemiladiciasette.

Non male come data di nascita, no?!?!

Non ascoltare il tuo papà che dice che devi startene buonino/a in pancia fino al 28 ( che poi perchè non 27 o 29??)

Neppure Senior, che sostiene che nel giorno  di nascita, per tradizione famigliare, ci deve per forza essere il numero due ( io e Pater il 25, lui 27, medio 20 e Junior 12 ), quindi se buchi il 12 settembre ci tocca aspettare fino al 20!

Le giornate sono veramente molto faticose e le notti troppo lunghe e insonni - però che meraviglia la luna piena di questa notte!  

Quindi, Mini mio, non è che voglio metterti fretta ma avrei anche una certa ansia di conoscerti di persona, non solo dai bozzoli che mi fai comparire sulla pancia, dalla testate ritmiche di quando ti viene il singhiozzo o dai piedini che spingono sulle costole.

Ho bisogno di toccarti, di annusarti, di stringerti, di viverti

Ti aspetto.

Anzi, ti aspettiamo!

 

mercoledì 6 settembre 2017

Ridiamo


Lei è ancora in ufficio.

Riceve un messaggio dal figlio grande che chiede: 'Sei a casa'?

Lei risponde: ' Non ancora, hai bisogno?'

Lui: ' Non io, Medio per i compiti.'

Lei: ' Chiamami.'

Lui: ' Mamma'

 
Ah!
Ah!
Ah!

Che simpatico umorista....

 

martedì 5 settembre 2017

Chi ascolti??


Pater: " ....ascolta....è come se tu avessi due settimane di ferie.
Sei al mare che te la scialli e, quando mancano ancora 4 giorni alla fine di questa vacanza, ti dicessero: spiacente! E' finita! Da domani lei torna a lavorare!
Tu non ti incazzeresti?
Non diresti: eh no! Io ho tutti i sacrosanti diritti di starmene ancora qui a godermi sole, caldo e mare!"

Impe: " Sì ma.....non è che lui abbia fatto solo qualche giorno...."

P: " Che c'entra! E' il concetto! E' un suo diritto!"

I: " E a me non ci pensi?"

P: " Per te è un privilegio! Lo sai che non ricapiterà più, vero?"

I: " ....ci mancherebbe.....
Resta il fatto che ho le caviglie a zampogna, mangio due cose e sono subito sazia ma dopo mezz'ora ho una fame del diavolo, mi scappa sempre la pipì che manco mio papà con la prostata. Per non parlare dei chili presi: è come se mi portassi dietro un paio di zaini fissi! E che ne dici del sonno? Delle notti in bianco??
Quindi se Mini dovesse decidere di nascere anche oggi a me non spiacerebbe."

P: " Al termine mancano ancora quattro settimane, ma lascialo lì che sta benone!"
 
Si avvicina al carico sporgente, e appoggia le sue labbra al pancione: " Mini, ascolta papà, fin che puoi stattene lì bello tranquillo che qui fuori è proprio un bel casino, capito?"

Mini, dai retta alla mamma che sarà quella che ti darà la tetta: fuori! Tempo scaduto!

Vediamo chi ascolta?!

 

 

lunedì 4 settembre 2017

Correre con la luce


Ci sono quelle esperienze che ti rimangono marchiate a fuoco nella memoria.

Mentre le vivi non lo sai, ma dopo vent'anni, le ricorderai come pietre miliari della tua storia, della tua crescita, delle tua vita.

Non importa se dormirai più notti per terra, su un materassino bassissimo, in un sacco a pelo e in una palestra non proprio profumata, con altre 50 persone.

Chi se ne importa se dovrai svegliarti all'alba, fare una veloce colazione per poi metterti a correre magari sotto l'acqua.

Non fa nulla se ti faranno qualche scherzo - ' Mamma, per fortuna mi hai dato il cuscinetto da viaggio con la foderina rossa: mentre dormivo mi hanno spalmato del ketchup sulla guancia!  - perchè a volte si subiscono e altre si fanno - ' La notte dopo però, al Dami, gli ho disegnato un bel monociglio con il pennarello nero. Perche una volta si subisce, la volta dopo ci si vendica'.

E vai di racconti, aneddoti, storie che, vabbè, una mamma farebbe volentieri a meno di sapere.

Il padre lo guarda raggiante, pende dalle labbra di quel figlio che, con i suoi racconti, lo sta portando indietro nel tempo, di quando, anche lui partecipava alla fiaccolata.

Impe: " Sei contento che io  papà abbiamo insistito per farti andare? Noi ci siamo sempre divertiti!"

Senior: " Spettacolo, veramente!
Ci devo andare per forza anche il prossimo anno!"

I: " A questo proposito....non per fare la guastafeste.....ma la partecipazione alla fiaccolata è subordinata al fatto che tu, a settembre, non ti becchi nessun esame!"

S: "....o ca**o!"

 

Proprio così: o ca**o!

Che sia un ulteriore incentivo ad iniziare le superiori con la marcia giusta???

Qui vale tutto!!!

 

venerdì 1 settembre 2017

Champagne!!!!


Ieri pomeriggio hanno fatto l'ultima eco al nascituro.

Parametri tutti nella norma e battito forte.

Mini è già ben posizionato/to.

Il dottore ha anche controllato lì, da dove si spera uscirà - perchè il cesareo è lontanissimo dai suoi pensieri.

Seduti alla scrivania, mentre il dottore la cazzia un filo perchè nell'ultimo mese ha messo sù tipo quattro chili - che ci posso fare? Sarà sicuramente solo ritenzione idrica!! - lei gli chiede: " Vero che non arrivo al due di ottobre? Vero che nasce prima?"

Lui la guarda e annuisce: " Ocio che questo qui lo spari fuori come un tappo di champagne. Appena hai le prime contrazioni, le prime avvisaglie o ti si rompono le acque corri."

Pater, di fianco a lei, sbianca.

Lei si immagina la scena e non sa se ridere o farsi prendere da un attacco di panico.

Non vede l'ora di fare cin-cin!!!