venerdì 29 gennaio 2016

Attenuanti per giusta causa

In ufficio, al tavolo riunioni, io e mio padre con un potenziale cliente.

Si è parlato di lavoro e poi...

Cliente: “Ma lei – rivolto al nonno T – quanti anni ha?
In quelle foto ha ancora i capelli neri.... ”
Indicandone una appesa al muro, datata 1982

Nonno T: “ Insomma...non sono più un giovanotto...
Leva 48.”

C: “ Caspita, li porta molto bene!
E scommetto che è già nonno.”
Mi guarda sorridendo

NT: “ Sì, tre volte!
Lei ha tre maschi: 12 , 10 e 8 anni.”

C: “ Caspita, tutti vicini!!”

Io sorrido e annuisco.

NT: “ Sì, si è fermata a tre perché le ho regalato la televisione, altrimenti........”

o_o ......O_O  !!!!!!

No, ma stiamo scherzando!?!?!?!

Cos’è che ha detto?!?!?!

Quanti anni danno per parricidio????

Signor giudice, ho le attenuanti per giusta causa!!!

14 commenti:

  1. ahahahahahah no dai che simpatico!!!!!

    RispondiElimina
  2. Cliente conquistato con la simpatia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O fuggito per la battuta imbarazzante.
      Che vergogna Lidia!!!

      Elimina
  3. Ahahahahahahaa!! Pensa che mia nonna mi ha detto: ma adesso ti fai legare le tube vero?!?! Ed era seria!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma la nonna che te lo dice in salotto ci sta!
      Il proprio papà...ad un incontro di lavoro...davanti ad un cliente....ma perche?!?!

      Elimina
  4. Ahahahah!!! Adesso capisco da chi hai preso la simpatia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che è un complimento! Tuo padre ha fatto veramente una bella battuta (a me ha fatto ridere!!) :-D

      Elimina
  5. Ahahahahahahahaha tuo padre e' un genio :D :D :D

    RispondiElimina
  6. Hihihihihi... Capisco che sul momento ti saresti sotterrata ma vedrai che tra qualche anno ci ripenserai e riderai ... Credo

    Francy

    RispondiElimina