venerdì 7 ottobre 2016

Imbruttita

La giostra ha ricominciato a girare a pieno regime.

Scuola.

Allenamenti.

Partite.

Catechismo.

Cazzi.

Mazzi.

Lei ha ricominciato tutte quelle attività che, durante i tre mesi estivi, erano state con gioia parcheggiate.

Il ritmo si è fatto più frenetico, a tratti incalzante.

Impe: “ Allora: ore 16.30 recupero Junior a scuola.
Breve passaggio a casa per una merenda veloce e per le 17.00 lo porto in palestra.
Dovrei fermarmi a comprare il latte e due cose, ma Senior mi ha chiesto una mano per una ricerca in francese, quindi torno a subito a casa per aiutarlo.
Per le 17.50 esco di nuovo e porto Medio agli allenamenti.
Aspetto le 18 che finisca il piccolo,  poi lo fiondo in casa e scappo a fare la spesa.
Senior deve mangiare entro le 19, perché lui ha basket dopo mezz’ora.
Quindi, verso le sette e venti porto lui e aspetto Medio.
Spero di tornare a casa per le otto meno un quarto, perché a cambiarsi quello di mezzo è lungo quanto una quaresima!
Cena, rassettaggio piatti e cucina e, per le 21, vado a recuperare il grande che finisce.
Spero di cacciarli a letto tutti e tre per le dieci così poi stiro in santa pace.
E se qualcuno si azzarda ancora a dirmi ‘ vabbè ma tanto tu lavori solo sei  ore così nel pomeriggio ti puoi gestire con tutta calma i figli e casa’ giuro che lo mando a cagare su due piedi!”

Pater: “ Ti darei volentieri una mano ma, lo sai, sono in trasferta per lavoro......”

I: “ Puà!
Trasferta e lavoro sono parole che non c’azzeccano se, quando apri le finestre della camera,  vedi il mare - mandami un’altra foto e ti blocco il numero!!
E ti svegli da solo, senza nessuno che ti chiede dove sono le sue scarpe, l’altro che non trova più la felpa e uno che vuole ripassare le tabelline!
E ti trovi la colazione bella che pronta.
E c’è pure chi ti rifà il letto!”

P: “ Basta parlare così!
Ti stai imbruttendo!”

I: “ Io che cosa?!?!?
Non ti prendo a sberle solo perché sei lontano, ma me le conservo in tasca per questa sera quando torni!”

P: “ Respira Impe, respira!
Scusa ma adesso devo scappare, una ricca colazione mi aspetta.
Tu il solito caffè con latte scremato e senza zucchero, con biscotti ipocalorici??
Ahahahaha!!!
Un bacio imbruttita!!
Ci sentiamo dopo.”

No, non ha fatto in tempo a deliziarsi con il rosario di imprecazioni che lei gli ha rivolto.

Però la sua vendetta sarà spietata.

E’ indecisa tra:
  • propinargli minestrina insipida per tutta la prossima settimana, 
  • non cagarlo di pezza per tutto il giorno ( forse quello è un premio, non una punizione...),
  • mollarlo e scappare in una spa fino a data da destinarsi,
  • lavare la biancheria del marito con quell’ammorbidente che odia perché talmente puzzolente da far resuscitare una mummia egiziana,
  • permettere ai ragazzi di utilizzare il Suo studio come sala giochi...ma già lo fanno
  • .............................................
Si accettano idee a patto che siano molto malvagie e crudeli.

Le sperimenterà per voi!


11 commenti:

  1. quanto tempo ho per pensarci? succede lo stesso pure da me: io giro come una trottola e lui va in trasferta in sardegna e mi manda foto di albe sulla baia da far venire la piorrea a una tigre della savana. La mia mente diabolica è all'opera, stay tuned.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa pure tranquillamente, non ho fretta....

      Elimina
  2. Sarò banale e malpensante, ma... mandarlo in bianco?
    Sono un tipo vendicativo, quindi ci penso volentieri:
    - mettergli il sale nel caffè (io l'ho fatto la settimana scorsa, involontariamente ma ci stava lo stesso)
    - smettere di stirargli le camicie finché se ne dovrà mettere una tua
    - bagnargli le pantofole
    Come inizio può andare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No dai...mandarlo in bianco è una punizione anche per me......
      Ottimo inizio Livia!
      Le camice non stirate però non sono una novità a casa nostra.....

      Elimina
  3. In trasferta. Foto dalla finestra della sua camera: la Tour Eiffel...devo aggiungere altro? E poi per farmi star zitta mi dice: ma senza di voi non è la stessa cosa! Niente è comparabile allo stare insieme alla mia famiglia! Etc.etc. Ma vaff...

    Io propongo la spa. E anche l'ammorbidente puzzolente, perché no??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando cercano di indorarci la pillola non si accorgono che peggiorano solo la situazione già precaria???

      Elimina
  4. Che lavoro fa codesto marito che è sempre in trasferta ?

    RispondiElimina
  5. ho pensato: prepari una bella zuppa di farro o di quello che ti piace, e nel suo piatto ... oppsssss ti scappa la mano col peperoncino........... in alternativa ci sta anche bene il guttalax ma magari per la prima volta è eccessivo. Se persevera però..............

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il lassativo no, poi è sempre mio da curare...però....una bella dose i piccante perchè no!!!!

      Elimina
  6. Meeeeeeeeee!!! Io lo attaccherei alla giugulare appena entra in casa >.<

    RispondiElimina