lunedì 22 ottobre 2018

I pizzini

E' sabato pomeriggio.

La mamma è sdraiata nel tentativo di far addormentare un Mino pimpante e chiacchierone.

Sona il campanello e Pater va ad aprire.

Riconosce la voce, è quella della sua Amica Matta.

A Mino seccato lei scende e chiede: " Cosa voleva l'Amica?"

" Ma niente, ha portato un regalo per Medio da parte della sua Nic (ndr: compagna di classe del Medio). "

" Che carina!!
Lo ha già scartato?"

" Lo conosci!
Guarda: un set completo di evidenziatori colorati!
Il tutto corredato da questi pizzini."


Mancherebbe il penultimo con scritto ' non me li', ma direi che il concetto è chiaro.

Questa mattina mamma chiede al fu festeggiato: " Ti sei infilato nell'astuccio qualcuno degli evidenziatori che ti ha regalato la Nic?"   

Lui, con un sorriso da prendere a sberle, le risponde: " Assolutamente no!" e prende la porta di casa.

Direi che il ragazzo ha già il suo bel 'Teorema' in atto.

Vedremo.....

 

venerdì 19 ottobre 2018

Medio 13

Ogni figlio è un universo a sé.

Con pregi e difetti.

Si spera sempre più pregi che difetti!

Incipit per raccontare che, ieri, la mamma è andata alla scuola media per un colloquio con la prof d'italiano del Medio di casa.

Il ragazzo ha iniziato l'anno un po' in sordina ( leggesi: di merda!) e lei ha sentito il bisogno di relazionarsi con la prof referente di classe.

L'aspetto più critico di Medio non è l'andamento didattico bensì il suo 'nervo'.
Il suo non contare neppure fino a 0,5 altro che 10!
Il reagire sempre di fisico ( Considerando che il ragazzo a tredici anni - domani - è alto quasi 1.70 e calza il 43 e 1/2 non è sicuramente un gracilino! )

Insomma, lei e la prof si sono confrontate, hanno condiviso una strategia e si sono salutate con un sorriso.

Neanche 10 minuti dopo aver lasciato la scuola la prof la richiama sul cell." Signora può ritornare?"

Cos'era successo?
Durante la lezione Medio si stava risedendo dopo essere andato alla lavagna a svolgere un esercizio, un compagno inavvertitamente ( così si è giustificato) gli ha spostato la sedia da sotto il sedere facendolo cadere malamente a terra.
Il 'nervo' rialzatosi ha spintonato il compagno e tirato un calcio alla sedia sacramentando abbondantemente.
Dalla parte della ragione è finito dritto dritto in quella del torto.  

Entrata a scuola ha trovato i due fessi ( come altro chiamarli? ) che l'aspettavano assieme alla prof.

Il ragazzo che ha spinto la sedia continuava  a parlare cercando di giustificarsi.

Medio zitto, viso contratto, occhi lucidi e labbra serrate.

Non ha detto una parola.

Ha solo sbattuto le ciglia e contratto la mascella ancora di più.

La sua mamma ha visto nei suoi occhi il vulcano.

Altro che calcio alla sedia!
Si vedeva benissimo che il calcio avrebbe voluto assestarlo sul culo del compagno!
Si stava trattenendo come non mai!

Caro Medio,
benvenuto nel mondo dei grandi!
Quello in cui vorresti compiere una strage e invece, in alcune situazioni, ti tocca ingoiare rospi grandi quanto un mattone.
Quello in cui la bontà è letta come fragilità.
Quello in cui se sei gentile ti prendono per fesso, però se reagisci sei un bullo.
Quella in cui i tuoi occhi da cucciolo ferito mi fanno voglia di venirti ad abbracciare forte e stretto e dirti: ci sono io, non aver paura di niente!

Tesoro domani saranno 13.
E io vedo in te lo stupendo uomo che diventerai.
Una persona che può avere questi scatti di follia ma è dolcissima con il suo fratellino.
Un curioso della vita.
Un amante del buon cibo ( ammazza se sei amante!!)
Un faccendone smanettone.
Un disordinato come pochi al mondo.

Resta il fatto che io ti adoro, ricordatelo!

La tua mamma

Dimenticavo:
comunque la PS te la scordi ancora per un bel po'!

giovedì 18 ottobre 2018

Ingrana la prima!!

Il Mino è nella fase 'scopriamo il mondo'.

I cassetti sono ricchi di tesori.

Gli armadi sono antri da esplorare.

Pensili e antine non lo fermano, mai!!

Si scala, ci si arrampica, si sale, si scende, si apre, si chiude.....un moto perpetuo.

Ieri pomeriggio, la scoperta, è stata la scalata con seduta nel cesto dei giochi.

Felicissimo!!!

Tutto circondato da pupazzi, cubetti, macchinine, palloni....

Medio scende le scale e lo vede lì, appollaiato, e intento a svuotare il cesto pezzo per pezzo.

Acchiappa un paio di cuscini dal divano, imbottisce i lati della scatola di plastica munita di robuste rotelle e inizia a spingerlo qua e là, tra salotto e cucina.

Curve a gomito, testacoda, derapate, rettilinei a tutta velocità......

Mino ride come un pazzo, aggrappato alla scatola.

Medio, con la voce, imita il rumore di una macchina, stridio delle ruote comprese.

Dopo una buona sessione di va e vieni, il ragazzo inizia a sudare e ad essere visibilmente affaticato.

Ferma l'automezzo ai piedi della mamma e, sbuffando, le dice: " Cambio!"

Lei alza un sopracciglio e replica: " Te lo scordi!
Sai cosa vuol dire questo?
Che adesso lui ti ammorberà per fare questo gioco che lo diverte un casino.
E chi sarà titolare di tutto questo spasso??
Tu e solo tu!!
Bravissimo Medio!"

A lui cadono le spalle mentre il suo passeggero lo incalza con i suoi " Ah! Ah! Ah! Bruuum!!! Bruuuummm!!" mentre gli tira la manica della felpa.

Forza pilota!

Ingrana la prima!!

mercoledì 17 ottobre 2018

40 x la zia!!

Ciccia, ci sei arrivata anche tu!!

Dalla tua hai che non li dimostri proprio.

Perché compiere 40 anni è un bel traguardo di maturità.

Che si fa oggi per festeggiarti???

Un altro tatuaggio assieme?

Un lancio col paracadute?

Una gara di go kart?

Una giornata alle terme?

Nulla di tutto questo!

Cenetta a casa nostra con i tuo nipo che ti rimbambiranno di parole e di coccole.

E poi sorpresa!!! Per la torta arriveranno anche tutte le tue amiche!

Auguri sorellina.

Dirti che ti vogliamo bene non serve: noi speriamo di dimostrartelo.

Buon compleanno zia Mò!!!
 
La torta c'è!

martedì 16 ottobre 2018

Più probabile 4

Lo ha già detto: le sue notti sono impegnative.

Il Mino non ha ancora un sonno regolare e, ogni 2/3 ore, si fa sentire.

Per evitare che svegli tutta la famiglia, lei si alza e si accoccola nel suo letto.

Una ciucciatina e il ragazzo riprende il sonno per un altro paio d'ore.

Questo via vai, la notte scorsa, è stato anche movimentato da un Junior con il raffreddore che l'ha sveglia per dirle: " Babba, don respido ".
La situazione così diventa moooolto impegnativa.

La sua attività onirica poi ci mette il carico.
Sogno: Medio rischia di soffocare con un purè di setan - cibo che lui non mangerebbe neanche sotto tortura.
Lei cerca di aiutarlo, ma nessuna manovra di disostruzione riesce a liberarlo e lui diventa sempre più blu.
Il batticuore con cui si sveglia le rimbomba persino nelle orecchie.

La sveglia segna le 5.

Che senso ha riaddormentarsi, tanto tra poco il Mino si sveglia sicuramente.

Poi magari incappa in un altro incubo.

Calcolo delle ore dormite: massimo 5, più probabile 4 e neanche di fila.

Situazione attuale: sonno! Tanto sonno!

Si accettano consigli su come tenersi sveglia considerando che non beve caffè.

No sberle o testa sotto il rubinetto, grazie!

lunedì 15 ottobre 2018

Ci vedete anche voi??

Al ritorno delle vacanze Pater e Junior sono stati colti dal sacro fuoco della corsa.

Hanno iniziato ad uscire a correre assieme.

Il ragazzo ha anche deciso di appendere la canotta da basket al chiodo e di buttarsi sull'atletica

Pater, tre sere la settimana, esce per farsi i suoi 7/8 km.

Insomma: si va di corsa da queste parti!

E' stata la mamma che, ai primi di settembre, l'aveva buttata lì: " Ho sentito che tra un mesetto ci sarà la corsa di Deejay. C'è la 10 km ma anche la 5km. Sarebbe bello se vi iscriveste, no!?!?!"

E così, i due corridori, hanno accettato la sfida!

Ieri mattina alle 9, la famiglia in assetto -1 ( Senior a casa perché incollato al libro d'inglese per la verifica di oggi ), è partita alla volta del capoluogo lombardo.

Junior visibilmente emozionato " Mamma sei sicura che il numero del pettorale va davanti e non dietro? Non è che così non mi registra il tempo?
Guarda! Quello l'ha dietro!!!
 ....però quell'altro l'ha davanti.....
Cos'è meglio??"

Pater concentratissimo sulla perfomance da compiere.

Mino con gli occhi spalancati e le braccia allungate per non farsi sfuggire nulla.

Medio, rammaricato.
Quante volte avevano chiesto anche a lui se avrebbe avuto piacere partecipare?
500,600, 1000 volte??? Forse di più!
Ma, da buon adolescente, il No la fa da padrona!

Quando i due atleti li hanno salutati per incamminarsi ai varchi di partenza, Medio le ha chiesto: " Pensi che posso entrare al Mac per fare una foto dall'alto? " indicandole l'edificio alle loro spalle.

" Perché no?!?!" le ha risposto lei

La giornata è stata splendida, ricca, divertente, stancante ma da replicare sicuramente il prossimo anno!!

Ieri sera, sfatta sul divano, lei ha chiesto: " Me la giri la foto che hai fatto dall'alto?"

Quando l'ha visualizzata sul suo cell l'ha osservata ingrandendola: " Medio guarda! Ci siamo anche io e il Mino!!"

Ci vedete anche voi???



L'anno prossimo però la maglia rosa la vuole anche lei!!!!

venerdì 12 ottobre 2018

I tre turni

3 turni.

A casa nostra ci sono tre turni per la cena:
- il pre allenamento
- l'ufficiale
- il post allenamento

Per quattro giorni alla settimana, Medio e Senior, iniziando alle 19.30 con il basket.

Quindi, verso le 18:30, fanno un abbondante spuntino.

Ciò vuol dire: tavola apparecchiata, pane, formaggi, affettati.....

Poi, verso le 19:45, il resto della famiglia si mette a tavola per la cena vera.

Alle 21:30 la tavola è nuovamente apparecchiata per lo sportivo che, tornato a casa, mangerebbe anche la mano della madre che appoggia il piatto di pasta sulla tavola.

In tutto questo orario di tavola perennemente allestita, c'è un commensale che non si perde un turno!

Lui!

Il nano di casa.

Il ragazzo ha ben compreso come funziona: uno che si siede a tavola mangia!

Quindi, appena vede un fratello che è accomodato al suo posto, lui spinge vicino al tavolo la sua sedia con il seggiolino e, mimando il gesto di chi vuol salire a cavallo ( gambetta che si alza freneticamente), fa intendere che vuole essere della compagnia.

Si accontenta di quello che il commensale di turno gli elemosina e, finita la pre-cena, si rimette a giocare.

Stessa scena si ripete con il terzo turno.

Qui però il ragazzo ha, di solito, abbondantemente cenato e, già in pigiamino, si è pure tracannato il suo bibe di latte.

Si potrebbe immaginare che il Mino sia una specie di botte con le gambe: invece no!

Perché il ragazzo smaltisce tutto quello che mangia con un moto perpetuo che lo fa sgambettare qui e là continuamente!

Ecco!!!

Forse smettendo di dargli da mangiare magari si dà una calmata!!!

Mino: da oggi dieta!!!!